Saggio in Storia medievale

Descrizione

Questo saggio sulla città di Benevento rappresenta un accurato omaggio di verità storica ad una città di provincia che ha dimenticato di essere stata la capitale di un impero e il territorio più desiderato e ambito dalle ferie forze politiche del Medioevo. Cosa è accaduto per cui Benevento, la capitale del Regno longobardo, la città più ambita del Medioevo come porto franco, sia diventata un’anonima cittadina di provincia? Tenuti presente i vari studi e facendo riferimento alle fonti documentarie, si è messo in luce l’assetto urbano e l’organizzazione territoriale beneventana in quel periodo di transizione indicato da molti studiosi come il momento del crollo definitivo e della sua chiusura, origine del mancato sviluppo odierno. È stata solo la lente della storia a stabilire che furono secoli di crisi, noi abbiamo potuto constatare in verità che quel tempo fu vivido e fervido sia per gli eventi storici che si susseguirono frenetici, che per l’aspetto economico-sociale che continuò a rimanere florido e pulsante. Tanto da essere il luogo in cui assistiamo alla nascita di una particolare forma comunale che per alcuni fu del tutto simile a quelli creatasi nell’Italia Settentrionale e per altri una effettiva forma di comune beneventano non riconducibile a quella affermatasi nel Nord Italia.